HB9OBX

Vai ai contenuti

Menu principale:

I am your fan...  just not on facebook!



Il mio nome è Hanspeter ma per comodità mi fermo ad Hans e sono del 1958. Nel 1993 ho fatto la licenza di radioamatore a Bellinzona al primo esame con un solo errore ottenendo il nominativo HB9OBX.

Dopo una breve e riuscita parentesi satellitare con AO-40 e FO-20 ho smesso a seguito delle vicissitudini familiari.
Da qualche anno e chilo in più, ho ripreso le attività a piccoli passi e mi sembra che la passione è ritornata a pieni voti.

Sono anche già diversi anni che ho aperto la pagina www.hb9obx.ch ma sempre incompleta e mai attualizzata correttamente.
Ora ci sto provando con delle nozioni da autodidatta e in modo sempre perfettibile. Avevo tentato tempo fa di entrare in facebook ma uscito dopo qualche settimana perché troppo dinamico e perditempo per i miei gusti.
Sono invece attivo in twitter per trovarmi direttamente con i radioamatori di tutto il mondo, con le novità del caso in particolare.  

Attualmente sto sperimentando il digitale in hf con i protocolli jt-65 e psk-31 ottenendo ottimi risultati considerando la mia postazione in valle parecchio svantaggiata in particolare verso gli USA e Canada.
Invece riesco facilmente a collegare il sud America e Australia con 30-70 W.

Per tale scopo uso un Kenwood TS-590 e un semplice dipolo Morgain autocostruito in modo tale da non dover usare nessun tipo accordatore su tutta la banda dei 40 m.
Per le 10-15-20 m uso la Force 12 c3ss purtroppo non alta ca. 6 m ma con un swr molto basso.

Dispongo pure un dipolo tribanda per le WARC e 6 m e per l'occorrenza un lineare Acom 1011 che uso molto raramente.

Esistono diversi WebSDR in rete. Sono delle applicazioni che danno la possibilità di ascoltare liberamente il traffico radioamatoriale sulle diverse bande di frequenza.

Basta ad esempio andare su questo link per ascoltare le bande: 80m - 40m - 20m - 15m - 10m.
Le prime volte forse l'utilizzo sembra complicato ma "smanettando" un po' si riesce entro breve,
in quanto la configurazione è piuttosto intuitiva.


Torna ai contenuti | Torna al menu